Cercami, che il dominio non serve più

Google è diventato parte di una holding più grande, Alphabet, che lo comprende insieme a tutti gli altri progetti che gravitano attorno alle figure dei suoi fondatori. Non ne sto a raccontare la cosa, è già storia.

Quello che mi ha interessato in questa faccenda è il bellissimo nome a dominio registrato per ospitare il sito web aziendale: abc.xyz. Le prime e le ultime tre lettere dell’alfabeto, nient’altro.

La scelta è dovuta a probabili problemi legati al marchio Alphabet1 e alla decisione di dare un taglio ad una prassi oramai divenuta dogma: il nome a dominio deve essere quello dell’azienda.

Non è più così, forse non lo era già da un po’, ma Google – o Alphabet? – lo ha finalmente evidenziato. Comunque ti chiami, ti troverò.


  1. albhabet.com è di proprietà di BMW.