Dinamiche di fisiologica noia digitale

Nel momento in cui da strumento di relazione fra pari (il “cosa stai facendo ora” degli inizi) si è trasformato in formidabile e velocissimo feed informativo (“cosa sta succedendo ora”), ha scelto di ridurre la propria audience potenziale al sottoinsieme di persone che sono “molto” affezionate alle notizie. Come era prevedibile una volta raggiunti tutti gli utenti di quel tipo (che in Italia sono comunque pochi) Twitter ha smesso di crescere ed ha iniziato a disegnare la curva usuale di graduale abbandono di ogni piattaforma di rete non rifornita da nuove energie. 

Twitter è in caduta libera a causa della scelta di diventare piattaforma elitaria (o sei un produttore accreditato di notizie o non sei nessuno) e per le conseguenze di soluzioni economiche sbagliate (perché diventare generalista quando c’era una terribilmente valida peculiarità?).

Ne scrive Mantellini che riprende la riflessione puntuale di Luca Alagna, che sta facendo il giro del web.