Promiscuity

Ieri Apple ha presentato le più recenti versioni dei suoi SO desktop e mobile. Non entro nel merito delle migliorie, delle meraviglie e del già visto, piuttosto riflettevo sulle impressionanti e preoccupanti integrazioni tra i prossimi due sistemi.

Praticamente, mai prima di ora, il Mac e l’iPhone sono stati pensati così a braccetto come un solo unico device: le notifiche, le sincronizzazioni, la continuità, le chiamate e gli SMS: tutto quanto disponibile sull’uno, con uno swipe o un paio di tap, è magicamente a disposizione anche dell’altro. Questo è stupendo per chi usa un iPhone. Fantastico! Ma se non uso uno smartphone prodotto da Apple e non ho nessun motivo per usarne uno, magari perché li considero così dannatamente obsoleti dal punto di vista delle software utilities, qual è la direzione che sta prendendo nei miei confronti il mio SO desktop preferito?

Da quanto è stato mostrato ieri è evidenziato un futuro dove l’integrazione tra i due sistemi è straordinaria, chiusa, angosciante e promiscua. Usare un SO presupporrà usare anche l’altro per riuscire ad utilizzarne il 100% delle funzionalità. Questa cosa, a me utente Mac1 da diversi anni ma appassionato utente Android, spazientisce. Sarò costretto a rinunciare all’uno o all’altro?

Non riconosco, al momento, la valida alternativa: di Windows non ne voglio nemmanco sapere; Linux, usato per svariati anni, non ha le stesse comodità – shell a parte – che ho su Mac: mancano, non per demerito di Canonical2, applicazioni, utilità e una miriade di vantaggi software sviluppati da un’insieme così variopinto e creativo di utenti ed aziende che coltivarlo in ambiente Linux ci vorrebbero lustri; Chromebook? Ok Google, lascia perdere per ora.

E allora? E allora sarò costretto a tenermi un Mac con un Sistema Operativo gagliardo ma monco3 perché Tim Cook ha deciso che così dovrà essere. Sia fatta la sua volontà.

Almeno finché la concorrenza ne farà valere la pena.


  1. uso il Mac principalmente per lavoro: ci sono software e utilities comode e magnifiche non riesco a trovare su altri SO. 
  2. prendo a riferimento Ubuntu, ma il discorso vale anche per altre aziende o community: Linux è ancora troppo nerd addicted, manca la varietà di utenza e sviluppatori per far saltar fuori cose utili e belle. 
  3. tempo 30 giorni dal rilascio di Yosemite e le stesse feature saranno a disposizione, tramite terze parti, anche per Android. Si accettano scommesse. 

2 responses to “Promiscuity”

  1. […] grafica col flat-scialbo di Sir Ive, restrizioni software, funzionalità banalizzate iOS like e le costrizioni di condivisione con i soli terminali mobili Apple. Cosa succederà domani? Cosa sceglierà di fare Apple col mio […]

  2. […] in passato mi sono trovato a riflettere sulle scelte tapine di Apple, sulla convergenza del sistema desktop verso quello mobile, sul design scialbo delle nuove icone, sugli OS […]