It’s too late, Microsoft

Con le diverse versioni di Internet Explorer, Microsoft è riuscita nei vari anni a rendere complicata la vita agli sviluppatori web (abbiamo penato), soprattutto se provenienti da altri OS e dediti al rispetto degli standard (non potete proprio immaginare quanto abbiamo penato). Oggi pare voglia metterci una pezza rilasciando delle macchine virtuali, gratuite e per le piattaforme più diffuse, con Windows 10 ed Edge – il suo nuovo browser – preinstallati.